Per vincere nella vita dobbiamo accettare l’impermanenza.

Felice giornata a te!

Ogni cosa esistente è impermanente.
Quando si comincia a osservare ciò,
con comprensione profonda e diretta esperienza,
allora ci si mantiene distaccati dalla sofferenza:
questo è il cammino della purificazione.
Dhammapada, XX (277)

Vorrei condividere con te alcuni strumenti da utilizzare per affrontare i cambiamenti.

Non possiamo fare nulla per evitare l’impermanenza di tutto ciò che ci circonda, ma possiamo fare molto per vivere serenamente, per vincere la paura, accettando il fatto che nella vita e nell’Universo tutto cambia.

Accettando l’ impermanenza in tutti gli ambiti della nostra esistenza possiamo migliorare enormemente la qualità della vita.

L’impermanenza è la transitorietà di un fenomeno: tutto è passeggero, tutto cambia, nulla è eterno.Il termine è composto da in- negativo e permanenza, derivato di permanere, uguale in latino, che a sua volta è composto da per- intensivo e manere restare……L’impermanenza altro non è che la transitorierà dei fenomeni. La permanenza è un’illusione, e l’accettazione di questa verità – o meglio, la sua concreta e costante percezione – permette uno sguardo sereno sul fluire delle cose.

Comprendere e mettere in atto il significato di questa parola ci aiuta a vincere i dubbi e i timori dello sconosciuto, ad affrontare i cambiamenti della vita, e riduce di conseguenza la sofferenza dovuta alla perdita di una persona cara, del lavoro, alla fine di una relazione, o di una situazione in cui ci trovavamo a nostro agio. Nello stesso tempo ci porta ad accettare il sopravvento di un infortunio, di un divorzio, o di una malattia e tutto ciò che ne deriva.

Se vogliamo fluire dolcemente con la vita ecco dei suggerimenti:

– imparare a fluire con lo sconosciuto, che invece ci fa paura perché vogliamo tenere tutto sotto controllo. Tutto cambia. 

– accettare l’impermanenza anche riguardo alla felicità. Tutto percorre il proprio ciclo di vita e se fruiamo insieme a questa verità daremo valore ad ogni attimo della nostra vita e delle nostre relazioni.

– accettare il fatto che tutto cambia, tutto ha il suo ciclo di vita, come ci insegna la Natura, che ci evolviamo in continuazione, attimo dopo attimo. Nulla dura per sempre. Non siamo mai ciò che eravamo ieri e se ci abituiamo all’idea che tutto nell’Universo è impermanente potremo accettare l’idea di non avere domani ciò che abbiamo oggi, e anche di avere domani ciò che non abbiamo oggi.

– far vincere l’amore, piuttosto che la paura.

Fortunatamente il libero arbitrio ci permette di fare le nostre scelte, quando la vita ci conduce verso nuove esperienze.

Lavorando sul non-attaccameneto alle situationi, alle relazioni, agli oggetti e alle persone accetteremo serenamente la fine o la trasformazione di ciò che stiamo vivendo. Se non ci aggrappiamo alle persone e agli oggetti che fanno parte della nostra quotidianità accoglieremo con animo più sereno la fine di una situazione, per scoprire, con la curiosità di un bambino, ciò che la vita ha in serbo per noi. Anche in questo caso l’accettare l’impermanenza ci aiuta a vivere in pace con noi stessi e con il mondo che ci circonda.

Lo Stone balancing ( tecnica di ricerca dell’equilibrio delle pietre che porta a liberare la mente e il corpo dai pensieri: l’equilibrio delle pietre infatti riflette l’ equilibrio interiore raggiunto) mi aiuta molto ad accettare l’impermanenza: quando costruiamo qualcosa, facciamolo sapendo che nulla è eterno, se non le nostre anime, e che quindi domani forse ciò che abbiamo costruito con amore e passione potrebbe non esserci più. Se comprendiamo e viviamo questa importante legge dell’Universo non soffriremo per la perdita del nostro bene, ma ci impegneremo a costruirne un altro ancora più bello, perché la creatività e il cambiamento sono Vita.

Un esempio di Stone balancing

Tutto nell’Universo ha un inizio e una fine, e cambia attimo dopo attimo.

A causa della paura tutte le nostre azioni diventano re-azioni; dato che ogni scelta che facciamo dipende o dalla paura o dall’amore, se scegliamo partendo dall’amore la qualità della nostra vita si trasformerà. Siamo in continua evoluzione e in continuo cambiamento, e in ogni attimo della nostra vita ci si aprono nuovi orizzonti, nuove certezze, e la possibilità di cambiare il tipo di esperienza che stiamo facendo.

A proposito di impermanenza: mi sono trasferita a Roma e quindi ho potuto mettere in pratica tutto ciò che 21 anni di studio mi hanno insegnato, per vivere con gioia  questo grande cambiamento, sfruttandone tutti i lati positivi, piuttosto che farmi abbattere e deprimere da quelli negativi.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this page
Per vincere accettiamo l’impermanenza
Tag:                             

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *