L’ascolto: una forma di rispetto e di amore 

Presenza e attenzione durante l'ascolto
Presenza e attenzione durante l’ascolto

Se mi parli VOGLIO ascoltarti con il cuore

L’ascolto con il cuore, questo sconosciuto.Vi è mai capitato di parlare con una persona e comprendere dal suo sguardo che non vi sta ascoltando ? Cosa avete sentito in quel momento? Come vi siete sentiti nel comprendere che la persona che avevate scelto per confidarle un vostro pensiero, per condividere un’emozione, per renderla partecipe di qualcosa che vi era accaduto non vi presta attenzione ? Avete forse pensato che quello che stavate condividendo non era degno della sua attenzione ? Ne ha risentito la vostra autostima?

Purtroppo accade molto spesso di parlare con persone ASSENTI, perché ognuno ha  in mente mille pensieri, problemi da risolvere, impegni da mantenere…

Parliamo ma non ci sentiamo ascoltati; subentra quindi la frustrazione, la rabbia e il senso di solitudine, e a lungo andare il rapporto si deteriora e non ci sentiamo più compresi da quella persona. A lungo andare il rapporto con quella persona si deteriora perché si crea una forma di incomunicabilità e di incomprensione.

Il risultato è che ci allontaniamo…

Ascoltare è una grande forma di rispetto, perché la persona che ci sta parlando, ci ha scelti per condividere con noi una parentesi della propria vita, e merita che noi ricambiamo questa sua scelta ascoltandolo con attenzione.

Una buona comunicazione è composta da 2 elementi:

  1. Sapersi esprimere utilizzando parole che non feriscano l’altro.
  2. Avere la capacità di ascoltare, non solo con le orecchie, ma con il cuore.

Quante volte vi è successo di provare la gioia di sentirvi ascoltati con il cuore?

Per saper ascoltare l’altro dobbiamo innanzitutto imparare ad ascoltare noi stessi.

L’ascolto implica inoltre umiltà, altruismo, amore verso gli altri, presenza, capacità di mettere in secondo piano il proprio Io e voglia di arricchire la propria conoscenza con un altro punto di vista, diverso magari dal nostro.

Insomma l’ascolto è un arricchimento non solo per chi lo riceve, ma soprattutto per chi riesce a donarlo.

Il protagonismo di cui molta gente è vittima spinge a mettere in primo piano sempre e solo se stessi, e invece di ascoltare pensiamo a ciò che vogliamo rispondere, perché vogliamo imporre il nostro IO.

Comunicare nella maniera giusta coinvolge l’attenzione, il rispetto, l’interesse verso il rapporto con l’altra persona, l’aspetto psicologico, quello emotivo.

Infatti quando abbiamo davanti l’altro entriamo in contatto con tutta la sua realtà.

Il dono più bello che si possa ricevere da una persona alla quale teniamo è essere ascoltati e guardati negli occhi contemporaneamente.In questo modo riusciamo ad aprire il cuore, perché ci sentiamo accolti dall’altro.

Oggi preferiamo invece utilizzare le email, gli sms, i messaggi vocali, perché questi non ci obbligano a metterci in gioco emotivamente e a prestare attenzione; inoltre sono più veloci.

Saper comunicare in maniera empatica ed efficace si può imparare, ma dobbiamo innanzitutto saper ascoltare noi stessi e i nostri stati d’animo.Lavorando su di noi potremo finalmente offrire un dono raro al giorno d’oggi: L’ASCOLTO.

L’ascolto con il cuore è uno degli argomenti che approfondiremo

durante i laboratori e i workshop di Felicitudine®️.

io-e-erika-ridiamo-nel-bosco-2

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this page
L’ascolto: una forma di rispetto e di amore
Tag:                     

Un pensiero su “L’ascolto: una forma di rispetto e di amore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *